#FaceToFace

Le relazioni umane ai tempi della digitalizzazione



La nostra vita quotidiana sta diventando sempre più digitale e interconnessa. Le macchine e l’intelligenza artificiale si sono ormai fatte spazio accanto alle relazioni umane nella quotidianità. La tecnologia ci semplifica molte cose: ad esempio, ci permette di utilizzare nuove prestazioni e offerte in maniera autonoma.


Alla Posta siamo convinti che l’interazione interpersonale continuerà a svolgere un ruolo importante nella vita quotidiana anche in futuro. Dopotutto, non tutte le offerte digitali possono rimpiazzare una consulenza vis-à-vis, non tutte le informazioni possono essere interpretate e classificate dall’intelligenza artificiale, e non tutti i problemi possono essere risolti da una macchina.


Sarà lo stesso utilizzo delle offerte digitali e fisiche a richiedere sempre più orientamento e supporto da parte delle persone. Ed è su questo che noi della Posta vogliamo costruire.



Quando optare per il «digitale», quando per il «fisico»?


Le nuove forme di interazione e le situazioni quotidiane a esse associate sono percepite in modo diverso da ogni persona. Come reagiamo quando, oltre ai nostri simili, anche l’intelligenza artificiale può dare una risposta alle nostre domande e preoccupazioni?


Partendo da questa domanda vogliamo parlarvi del futuro. Vogliamo sapere quali sono i vostri criteri per decidere quando qualcosa debba essere risolto digitalmente e quando fisicamente.

«In men che non si dica si è creata una grande solidarietà.»
Franziska Rechsteiner, responsabile della filiale sul lavoro in una filiale della Posta durante il lockdown
Leggere l’articolo
«Crediamo nel futuro delle filiali»
La Posta offre nuove esperienze cliente con i pop-up store
Leggere l’articolo
«La crescente digitalizzazione richiede una consulenza personale»
Intervista a Thomas Baur, responsabile RetePostale
Leggere l’articolo


Luoghi della fiducia


Vogliamo porre la consulenza ancora più al centro dell’attenzione. Ma cosa significa questo nell’era degli assistenti virtuali? Cosa è necessario per una consulenza mirata in filiale? Che ruolo svolgono il luogo, la persona e l’esperienza? Vogliamo discuterne con voi e mostrarvi i motivi per cui le sedi fisiche, e quindi le nostre filiali, continueranno a ricoprire un ruolo importante anche in futuro.

«La cosa che mi è mancata di più è stata lo scambio personale.»
Dominique Wild, CEO di Wildsocks, racconta delle ripercussioni del lockdown sui modelli di business digitali
Leggere l’articolo
«La Svizzera e la Posta ce la faranno»
Il professore di informatica Edy Portmann sulla spinta alla digitalizzazione durante la crisi legata al coronavirus
Leggere l’articolo
Un robot per fare tutto: o forse no?
Ecco perché l’essere umano rimane importante nell’era della digitalizzazione.
Leggere l’articolo
Fiducia: la base per orientarsi meglio
Perché anche in futuro rafforzeremo il rapporto tra le persone.
Leggere l’articolo
Il contatto personale in primo piano


Con #FaceToFace vogliamo concentrarci sull’importanza della comunicazione interpersonale. In questo contesto discutiamo di questioni relative al mondo fisico e a quello digitale con l’aiuto di personalità provenienti dal mondo della ricerca, da settori professionali specifici, dalla Posta e dalla società.

«La Posta ha superato bene la sfida.»
La cliente della Posta Regula Minder racconta l’importanza della filiale della Posta durante il lockdown
Leggere l’articolo
«Le imprese devono offrire qualcosa di introvabile online»
L’esperto di economia Stefan Nertinger sul futuro dei negozi fisici
Leggere l’articolo
A volte si cerca espressamente il contatto personale
La digitalizzazione vista sotto il profilo sociologico, con Sophie Mützel
Leggere l’articolo
Persone, macchine e relazioni
Intervista al futurologo Stephan Sigrist
Leggere l’articolo